Compra Crypto
Paga con
Mercati
NFT
New
Download
English
USD

Riflessioni di Binance Charity sulla Binance Blockchain Week

2022-04-07

Mentre riflettiamo sulla Binance Blockchain Week che si è conclusa la settimana scorsa, ci viene ricordato che sotto lo sfarzo e il glamour spesso associati al mondo delle criptovalute, la tecnologia blockchain deve avere un'utilità per tutte le persone. Ci sentiamo ancora più ispirati dopo l'evento, che ha evidenziato gli straordinari passi avanti fatti per garantire che questa tecnologia rivoluzionaria sia utilizzata per promuovere soluzioni efficaci per il settore sociale. 

Il programma è stato ricco di discorsi sul passato, il presente e il futuro della blockchain con speakers provenienti da tanti settori diversi. Binance Charity ha anche avuto l'opportunità di ospitare due tavole rotonde sulla blockchain e sul suo ruolo nel settore sociale. 

"In termini di responsabilità sociale, la blockchain ha molte proprietà fondamentali. Resistenza alla censura, immutabilità e ammissibilità – queste proprietà sono fondamentali quando si tratta di responsabilità sociale".- Antonio Saaranen, CSO di QTUM 

Ecco i migliori consigli che sono emersi da una settimana entusiasmante: 

La tecnologia blockchain deve avere un'utilità per le persone

Cosa intendiamo dire con questo? Vogliamo che la blockchain abbia un'utilità per le masse, non solo per poche persone. Questo può avvenire solo sfruttando la tecnologia per risolvere i problemi del mondo reale e usandola come strumento per connettere direttamente coloro che vogliono aiutare con chi ne ha bisogno. I casi d'uso delle criptovalute come soluzione multiforme, non solo quindi come uno strumento di raccolta fondi, stanno diventando sempre più popolari. Ci siamo accorti che questo si è verificato anche in risposta alla crisi in Ucraina.  

Molti dei panelist hanno sottolineato l'idea che l'implementazione della tecnologia blockchain in nuove soluzioni porterà un certo livello di creatività, specialmente quando si tratta di includere le comunità locali. Kyriacos Koupparis, Head of Frontier Innovations presso l'Innovation Accelerator del World Food Program delle Nazioni Unite, ha espresso l'importanza di creare sistemi aperti, dove le comunità locali possono effettivamente spendere le donazioni crypto ricevute nei loro mercati.

"Anche se la trasparenza e l'efficienza della tecnologia blockchain sono sicuramente importanti nel ridurre i costi di gestione del business e nell'abilitare il supporto che le ONG offrono in tutto il mondo, esistono anche molti sistemi a supporto delle persone che devono essere implementati. Ad esempio, al World Food Programme, lavoriamo con i mercati e i rivenditori locali per garantire che le persone che serviamo e che ricevono il denaro abbiano effettivamente un mercato e un posto in cui andare e acquistare tutto ciò che occorre per le proprie famiglie".

Lavoriamo a progetti come questo dal 2019, quando abbiamo lanciato l'"Humanity First Token" per migliorare le condizioni di vita dei rifugiati fuggiti dal Sud Sudan in Uganda.  Abbiamo aperto conti wallet per i rifugiati affinché potessero ricevere direttamente token da scambiare con cibo, pannelli solari e altri oggetti essenziali presso i venditori locali, anch'essi assunti come parte del progetto. I venditori avrebbero poi riscattato i token ricevuti sull'exchange Binance Uganda. Nonostante il successo di queste iniziative, è necessario fare ancora di più per renderlo un progetto scalabile. 

Innovazione

Siamo orgogliosi di unire i settori della tecnologia e della beneficenza, lavorando per sostituire processi inefficienti e obsoleti con alternative rinnovate o ridefinite. Riteniamo che la blockchain svolga un ruolo importante nello spianare la strada a sistemi nuovi, più accessibili e più stabili che possono essere implementati in tutto il settore sociale. 

Quest'anno abbiamo inserito l'innovazione tra le nostre priorità fondamentali. Collaboriamo con le migliori istituzioni accademiche come UC Berkeley per gestire hub innovativi con le menti giovani più brillanti. Assicurati di seguire questa evoluzione spaziale! 

Diversità

La necessità di diversificazione è profondamente radicata in tutto il settore tecnologico in forte espansione. Abbiamo bisogno non solo di vedere la diversità sostenuta in termini di individui che si fanno strada tra i ranghi della leadership blockchain, ma dobbiamo anche vedere gli attuali sviluppatori essere più consapevoli delle diverse regioni in cui la loro tecnologia può essere applicata.

Panelist come Michelle Chivunga, fondatrice e CEO di Global Policy House, e Chuta Chimezie, fondatore di Blockchain Nigeria User Group, hanno entrambi parlato dei propri progetti a cui stanno lavorando per portare più sviluppatori da regioni come Nigeria, Zambia e Rwanda. Chivunga, in particolare, ha evidenziato la necessità di creare spazi di accoglienza per i diversi tipi di appassionati di blockchain. 

"All'inizio, era difficile non vedere persone che mi assomigliavano nello spazio blockchain. Volevo vedere molte più donne, soprattutto donne di colore, ed è per questo che voglio incoraggiare più donne a entrare nel settore tecnologico e nel settore blockchain perché è sicuramente questo il futuro. Penso che sia molto importante iniziare a incoraggiare più donne e più "outsider", e vogliamo rendere più facile per loro diventare una parte del tutto".

In un'intervista successiva al panel, Chimezie ha chiesto al suo paese natale, la Nigeria, di coltivare di più i talenti locali in modo che giovani sviluppatori e imprenditori digitali promuovano comunità più grandi nel loro paese, invece di dover cercare opportunità all'estero. "Ci sono così tanti talenti in Nigeria", ha detto, "Ma a causa della mancanza di normative, per i giovani è più facile portare all'estero le proprie start-up e competenze. Sono ottimista sul fatto che collaborando con le autorità di regolamentazione, possiamo fare della Nigeria un hub di sviluppo". 

La sostenibilità deve essere una priorità 

Per avere davvero successo, l'industria delle criptovalute deve essere sostenibile sia per le persone che per il nostro pianeta. Questa preoccupazione per la sostenibilità è stata evidenziata da Antonio Saaranen di Qtum, una fondazione che ora fa parte del Crypto Climate Accord, un'iniziativa guidata dal settore privato per l'intera comunità crypto focalizzata sulla sostenibilità nel settore blockchain. 

Riconosciamo il ruolo che le industrie devono svolgere nella protezione del pianeta. Continueremo a esplorare e innovare per trovare nuovi modi per ridurre al minimo il nostro impatto sull'ambiente, oltre a lavorare per un settore crypto più verde. 

Our Planet, Our Legacy è uno dei nostri pilastri principali che ha un fondo dedicato per sostenere i progetti ambientali. Questo include la Tree Millions Alliance, lanciata nel settembre 2021, un ambizioso progetto che mira a piantare 10 milioni di alberi in tutto il mondo per aiutare gli sforzi di riforestazione e utilizza gli NFT per rendere il processo pienamente responsabile e trasparente. 

L'iniziativa ha ora più di 25 membri dell'alleanza in tutto il settore delle criptovalute e ha già piantato 350.000 alberi in 27 paesi in tutto il mondo. 

L'istruzione è la base per il successo 

Nel realizzare il potenziale della blockchain all'interno del settore sociale è stato registrato un significativo progresso trasversale. Ad esempio, l’applicazione di stablecoin come strumento efficace per l'organizzazione di beneficenza: già questa settimana abbiamo annunciato USA for UNHCR, l'Agenzia per i rifugiati ONU ha accettato la sua prima donazione in stablecoin crypto come parte dei nostri sforzi in Ucraina, entrando a far parte di UNICEF, CARE, Mercy Corps e UC Berkeley. 

ONG e IG sempre più grandi ora si stanno rivolgendo alle stablecoin per fornire assistenza in contanti basata sulla crypto alle persone bisognose, in quanto offrono una soluzione più trasparente, rapida ed economica ad altre alternative di pagamento. 

Naturalmente, esistono alcuni ostacoli, come l'accessibilità agli smartphone e a Internet, quindi stiamo lavorando con i vari partner per trovare soluzioni a queste barriere. Questo include la donazione di stablecoin direttamente alla ONG per poi allocare tali risorse alle persone bisognose o configurando crypto wallet per la comunità.

La nostra visione è porre fine a tutte le forme di disuguaglianza, promuovere l’inclusione finanziaria e lo sviluppo sostenibile con l'aiuto della tecnologia blockchain. Per noi, il passo più importante per raggiungere questo obiettivo è migliorare l'accessibilità all'istruzione di qualità sulla blockchain.

Tutti i nostri relatori hanno convenuto che la mancanza di alfabetizzazione finanziaria e i difficili processi di onboarding sono alcuni dei principali fattori che ostacolano una maggiore adozione delle criptovalute. Creando materiali di apprendimento adattati alla cultura — un aspetto su cui Binance Charity spera di migliorarsi nel prossimo anno — più persone potranno accedere all'ecosistema delle criptovalute e beneficiare delle possibilità presentate durante l'evento di quest'anno.

Scopri di più sui progetti di Binance Charity qui.