Compra Crypto
Paga con
Mercati
NFT
New
Download
English
USD

Perché il panorama delle cripto è così attivo in Russia?

2018-12-17

La serie #BinanceIsGlobal esplora la comunità di Binance in tutto il mondo e il ruolo che ogni regione gioca nell'ecosistema della blockchain. Per la  puntata di questa serie, diamo uno sguardo all'immensa popolarità delle criptovalute e della blockchain in Russia.

Forse non sorprende che la Russia sia un focolaio di attività per le criptovalute, dal trading, al mining alle ICO. Dopotutto, Vitalik Buterin, il creatore di Ethereum, è nato in Russia.

Tuttavia, la grande presenza dei russi nel panorama delle cripto è una trend interessante da osservare. Circa il 15% dei traders mondiali proviene dalla Russia, rispetto al 30% degli Stati Uniti, il 10% della Cina e del Vietnam con cifre singole per il resto del mondo, secondo BDCenter. Nel frattempo, la società di venture capital Atomico ha osservato che Mosca è al primo posto rispetto ad altre aree del mondo per quanto riguarda il numero di amministratori delegati o fondatori di progetti ICO.

In questa storia, diamo uno sguardo ad alcuni dei fattori che spiegano perché le cripto abbiano successo in Russia, rispetto ad alcune delle aree più sviluppate del mondo.

La Russia ha un surplus di talento tecnologico

Uno dei vantaggi intrinseci della Russia è il suo forte programma scientifico e tecnologico, un'eredità dei tempi d’oro dell'Unione Sovietica. Ciò ha portato ad un'abbondanza di professionisti che sono esperti in matematica, programmazione, crittografia e altre discipline adiacenti al settore della blockchain. Anche tenendo conto delle numerose importanti società tecnologiche in Russia, come Yandex, VK, Kaspersky e altro, c'è un sacco di talento in giro.

In effetti, molti di questi professionisti si considerano creatori, come dimostrano Pavel Durov di VK, la fama di Telegram e Eugene Kaspersky, per l’omonimo servizio antivirus.

Tuttavia, questa abbondanza  da sola non spiega l’inclinazione verso le cripto del paese. Alcuni paesi sono paragonabili alla Russia quando si tratta di risorse intellettuali. Paesi come il Giappone, la Germania e la Corea hanno vantaggi tecnologici simili. Ma perché non si dilettano con le cripto tanto quanto la Russia?

La Russia ha VC e deficit economici

Prima di tutto, l'accesso al capitale di rischio è più facile in altri paesi, soprattutto rispetto alla Russia. A rendere più complesso il problema ci sono le sfide economiche che il paese sta affrontando, le cui cause cambiano continuamente, dal mercati dei combustibili alle sanzioni, con vari fattori nel mezzo.

Ora cosa succede quando c'è un sacco di talento tecnologico  in giro ma non abbastanza finanziamenti per le loro idee? Molti aspiranti imprenditori avrebbero bisogno di trovare fonti di finanziamento alternative. L'ascesa delle blockchain e delle criptovalute ha dato a questi innovatori sia una piattaforma tecnologica su cui possono attuare le loro idee sia un meccanismo di finanziamento integrato sotto forma di ICO - o di offerte iniziali di monete.

Ma non sono solo i guru del software che stanno acquisendo opportunità nella blockchain. Coloro che conoscono l'hardware hanno approfittato della realtà e delle caratteristiche economiche della Russia per guadagnare più soldi.

La Russia ha elettricità a basso costo

La Russia è un player importante quando si tratta del mining di cripto. A partire dalla prima metà del 2018, ci sono 75.000 aziende che minano cripto nel paese, il 15% in più rispetto al periodo precedente, secondo l'Associazione russa delle criptovalute e della Blockchain. L'offerta economica e l’abbondanza di elettricità della Russia rende il mining di cripto una buona prospettiva, sia nei periodi toro che nei periodi orso.

Essendo un grande produttore di gas naturale e petrolio, la Russia è facilmente influenzata dalla volatilità dei prezzi di queste materie prime. E mentre prezzi del carburante più bassi significano cattive notizie per molti settori dell'economia russa, questo si traduce in migliori margini per la comunità di cripto miners.

Per ricapitolare, le sfide economiche della Russia spingono le persone nelle cripto, sia attraverso opportunità di finanziamento tramite le ICO, sia con minori costi di produzione per i miners. Ma come spieghiamo l’iperattività della comunità di traders di cripto in Russia?

La politica di regolamentazione delle cripto in Russia non è ancora chiara.

Per quanto riguarda le criptovalute, i legislatori russi inviano segnali contrastanti quando si approcciano alle cripto. L'anno scorso, si è parlato di un progetto di cripto del governo chiamato CryptoRuble, ma si è dovuto aspettare fino a novembre di quest'anno per ottenere degli sviluppi sulle specifiche di tale proposta.

Nell'arco di questo periodo, il governo ha fatto dichiarazioni sulla pericolosità dell cripto proponendo alcune restrizioni.

Questa situazione opaca ha lasciato margini di manovra per alcuni russi, molti dei quali sono già membri di progetti di cripto e / o minatori, che si cimentano nel trading di cripto. E lo hanno fatto, come dimostrato i numerosi sondaggi che classificano i russi tra i traders più prolifici.

Con questa serie di circostanze eccezionali, molti russi sono fortemente coinvolti in molti segmenti dell'ecosistema blockchain. Ciò viene confermato dalla comunità di Binance che è molto attiva in Russia, ed è anche uno dei nostri principali mercati.

Infatti, la comunità di Binance in Russia ha recentemente ospitato un meetup in Russia lo scorso 19 dicembre. Leggi maggiori dettagli su cosa è emerso durante il meetup nel riassunto sui Binance Angels su questo blog.

#BinanceIsGlobal è una serie in divenire sui nostri Binanciani sparsi in tutto il mondo. Ci piacerebbe ricevere la tua storia sulla comunità di Binance nella tua zona, così come le informazioni locali sulla blockchain. Invia il tuo contributo, se pubblicheremo la tua storia, potrai vincere premi esclusivi.